B)SIDE

Menu e Ricerca

L’ultimo blog del decennio

Sarò per sempre grata a questo decennio pazzo, perché ha stravolto la mia vita e l’ha resa un gran casino molto molto bello.
Forse è iniziato con la corale della parrocchia dove ho imparato a fare le secondi voci, o nel coro gospel delle medie dove ho dovuto invece provare a gestire per la prima volta l’ansia di avere un microfono puntato, essere la componente di un gruppo di voci dove nessuno prevarica nessuno, dove ci si equilibra, dove ci si armonizza, in tutti i sensi.
Forse è cominciato anche dalla mia prima band, le Monkey Nuts, 3 ragazze punkettone alle prese con assoli impossibili e i riff di basso tirati giù ad orecchio di John Paul Jones (bolle sulle dita mode on). Ricordo le frasi dei professori del tempo che dicevano “ora che sei al liceo devi valutare le tue priorità” e io per la prima volta, guardandomi allo specchio molto combattuta, con in mano un dizionario di latino (a cui ero comunque molto affezionata, sì, lol) mi sono resa conto che la musica era un richiamo molto forte. Ed è successo che senza farlo apposta abbia iniziato questa avventura nel mondo della musica, anzi, nel mondo dei musicisti, degli artisti, dei cantanti e di chi collabora con e per loro, facendo i conti con il mondo del lavoro. A 16 anni.
A quell’età pensi che la parola “compromesso” sia piuttosto una parolaccia, quando in realtà è sinonimo di maturità, di età adulta, è l’insieme di 3 anime: passione, sacrificio e lavoro di squadra. E ci vuole un sacco di tempo per impararlo, e non si smette comunque mai di capirlo.

Sarò per sempre grata a questo decennio di colori, fasi della vita, adolescenza e incoscienza, gioventù e nuove consapevolezze, di simboli, portafortuna, campeggi, bus, falafel e partite di calcio, di errori e di vittorie, di concerti con la voce che parte tremando e si fa via via più sicura. Dico grazie a chi è al mio fianco e a voi che mi mandate tutto il supporto, la stima, l’affetto e l’energia di cui ho bisogno.
Ci sono mille modi per fare musica, mille modi per intenderla, suonarla, cantarla, celebrarla. Ma, come ha detto un’artista che stimo molto, “puoi farla con la magia bianca o con la magia nera”, e se non sei sincero con la musica, lei non lo sarà con te e nessuno potrà davvero comprenderti.

Ed ora mentre scrivo questo mio ultimo blog del decennio, un tempo chiamato “nel cassetto”, successivamente spazio di “Serie B”, ringrazio anche il blog stesso per avermi lasciato una pagina bianca dove raccontarmi in modo diverso.
Questi non sono i titoli di coda di un film, ma le note iniziali di una nuova canzone, che è fatta di passato e di futuro, che avrà un nuovo nome e nuove sfumature ma che continuo a scrivere io con voi e voi con me.

Buon di20are, sognando sempre a 2640 metri di altezza, incontro al 2020.

Francesca

Ciao, mi chiamo Francesca. Sono nata il 25 febbraio e per mestiere vivo da vent'anni in un cassetto di sogni stropicciati. Le farfalle che abitano il mio stomaco passano di tanto in tanto a trovare i pensieri nella mia testa, dove vivono a forma di palloncini. Ho due cuori, uno è un battito di ciglia, l'altro un prisma con venti facce triangolari. Ho guardato a lungo uno specchio che mi ricordava quella che sembravo e non quella che ero, ma da oggi voglio navigare senza le vele. Lontano.

Articoli correlati
6 minuti di recupero (e poi si riparte)

6 minuti di recupero (e poi si riparte)

Ho atteso il mio viaggio tropicale brasileiro per anni. L’ho…

Il coraggio di essere antieroi

Il coraggio di essere antieroi

Sono andata al cinema (anzi, al cinemino per l’esattezza) a…

Volevo scrivere un nuovo blog

Volevo scrivere un nuovo blog

Volevo scrivere un nuovo blog da tantissimo tempo, ma avevo…

10 Discussion to this post

  1. Enrico ha detto:

    Un decennio di grazie per le emozioni che provo con la tua musica e la tua poesia. Grazie! !@

  2. Dario ha detto:

    Non ti ho mai commentato, finora, per mie paturnie verso i Social, ma ti Seguo da XFACTOR e mi hai colpito dall’inizio, proprio per la Tua Determinazione unità alla Tua Grande Autonomia di Giudizio.
    Il Tuo Percorso lo intuivo dall’inizio, NON SOLO musicalmente (Spero che Ricordi qualche Commento che ti feci 5 anni fa su YouTube sulla Tua Potenzialità di Poter Dire la Tua ai Potenti della Terra come “Bono Vox”, “Beyoncé” o “Richard Gere”), perché sei Sorretta da una GRANDE COERENZA MORALE. Ti ci vedo, fra qualche Tempo, ad Emergere anche a Livello Mondiale come Laura, EROS, Tiziano, Mahmood e pochi Altri…Ad Majora Semper e Tuffati in questo 2020 con Tutta Te Stessa come hai fatto finora.
    Il Tuo Nonnetto Fan
    Dario

  3. claudio ha detto:

    Citazione dal mio post di fine decennio: Tra qualche giorno finirà un decennio per me importante, impegnativo e pieno d’incontri.
    Alcuni di questi significativi, altri meno, altri ancora resteranno (fortunatamente) nel decennio che sta per finire (un po’ come il tuo blog)!in questo decennio ci sei anche tu che sei arrivata quasi per caso in un periodo no e ci sei rimasta, il mio supporto lo avrai sempre, Franci!un abbraccio e auguri di buon Anno

  4. Rolando Ronchetti ha detto:

    ❤❤❤

  5. Francesco ha detto:

    Francy, piango😭
    Ma grazie a te, grazie per il tuo modo di fare Arte mettendoci tutto il cuore, grazie per il tuo modo di stare al mondo.🌱
    Se puoi continua a prenderti cura del blog, adoro questo spazio e soprattutto il modo in cui scrivi.
    Ti auguro un VentiVenti pieno di tanta Vita☺️, continua a di20are ma rimani sempre quella che sei❤️🌸
    Ti voglio bene💙

  6. Andrea ha detto:

    Avanti così che hai il vento in poppa.
    Grande stima, il 2020 sarà immenso vedrai! Vaiii

  7. Gianluca Bisso ha detto:

    Ho letto quasi tutti i post che hai pubblicato in questi ultimi anni, e mi complimento con te per gli evidenti miglioramenti e per lo spirito poetico che traspare in ogni tuo scritto. In questa pagina bianca del blog ti sei raccontata senza filtri dimostrando di essere un’artista a tutto tondo. Buon anno!

  8. Simone ha detto:

    Francesca ti Seguo dai tuoi primi esordi, quando per caso sono venuto in mese per lavoro a Bassano e mi innamorai della tua voce. Da allora ti seguo e faccio il tifo per te, ti vedo crescere e in cuor mio spero sempre nel migliore dei modi…e poi tanti eee….

  9. Alby( Albino ) ha detto:

    Io ti ho conosciuta molto più tardi ( marzo 2015) ma subito sei entrata nel mio cuore .. ancora oggi hai lo spirito di 8 anni fa e io sono orgoglioso di aver vissuto questi anni con te e ne vorrei vivere molti altri…questo decennio mi ha dato personalmente più dolori che gioie , però quando penso che la gioia più grande che mi sia capitata sei tu, tutto il resto sembra passare in secondo piano… non smettere mai di essere te stessa con la tua timidezza, con la tua dolcezza, con la tua vera passione per la musica, perché noi ti amiamo così , con te ovunque e per sempre , il 2020 sarà un anno che devo prendere con il massimo ottimismo e sicuramente( in attesa del nuovo album e degli instore) ci vedremo al carroponte per l’ennesima serata magica con te ..ho 30 anni più di te ma con te sono di20ato molto più grande … ti voglio bene piccola grande donna.. noi peachiers siamo di un altro continente , siamo un po cheyenne e non semplice gente … Auguri per un nuovo decennio da vivere insieme💜🏹

  10. Gustavo ha detto:

    Amo você ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + tre =

Premi "Invio" per cercare.