B)SIDE

Menu e Ricerca

about:blank

Pagina vuota, pagina che non serve a niente, pagina bianca, pagina per scrivere un nuovo inizio e un nuovo viaggio.
I’m ready so: nice to meet you (again).
Vi ho raccontato con undici lettere di B)SIDE i miei mondi preferiti lontani eppure così vicini delle cose di serie A e delle cose di serie B, e poi altre storie diverse come al solito che non rispettano un vero ordine se non una regola, ovvero la regola vulcanica: va bene tutto, purché sia una pura esplosione di idee e di sentimenti.
Non scrivo un blog da una vita e non lo faccio apposta. Ci ho pensato mille volte ma c’è quella mia inarrestabile tendenza a dare ad ogni cosa un tempo speciale, oserei dire rituale. Tipo che per ogni disco ho aperto un blog con un carattere diverso, prima un visionario cassetto di calzini aka sogni, poi un concettuale lato B di un vinile pieno di cose da raccontare. Poi c’è sempre il momento tour, che io vivo in stile olimpiadi, massima concentrazione, dieta sana, palestra, diario di viaggio nelle note del telefono, colori diversi, backstage che profumano di fumo e colori. Diciamo che in tour si pensa al tour e ci si gode il tour, non riesco a fare altro. Poi i singoli, i video, i vlog, le playlist e mille altre cose. E l’università. E forse una vita sociale.
In ogni caso, confesso che ho pensato a lungo a come gestire la mia voglia di scrivere che ha un sacco di facce differenti, come quell’icosaedro a cui sono molto affezionata e con cui ho rotto le scatole a tutti ❤ .
Sì perché sto scrivendo un sacco di cose e di diversa natura, in perfetta coerenza con l’incoerenza totale ma bellissima di un’esplosione creativa. Ho mille progetti che sto coltivando nel cassetto, e, in perfetto stile 2015, molti calzini dentro a questo cassetto sono ancora spaiati perché per tutti i miei sogni fluttuanti devo trovare una quadra.
Scrivo qualsiasi cosa, dalle canzoni strumentali e sperimentali alle poesie minimali, dagli articoli ai testi nuovi, dalle composizioni classiche a quelle elettroniche, più altri progetti che mi vengono in mente e che magari non sono neanche apparentemente musicali (anche se la musica c’entra sempre e ne sono sempre più convinta).
La mia to-do list autunnale è infinita e ha un sacco di sfumature. La cosa mi rende il tutto più complesso perché so che dovrò studiare moltissimo, ma allo stesso tempo mi gratifica e mi entusiasma perché mi riempie di curiosità e di esperienze nuove per mettermi in gioco e per crescere.
Non si smette mai di dire “da grande voglio fare…” perché ogni giorno è una possibilità ed è proprio così, anche se a volte me lo dimentico.
Innanzitutto imparerò a nuotare oltre queste boe. Perché il limite non è solo un confine, è anche una prospettiva di evoluzione, e non deve smettere di esserlo, ma non basta vederlo così. Nell’evoluzione di una persona (e anche, ahimè, nell’involuzione) c’entra sempre anche molto la relazione. Oserei dire che la relazione (della serie “sì comunicare, altro che viaggiare”) è tutto.
Proprio perché quando vuoi rimetterti a suonare senti un po’ anche il bisogno di ascoltare cose nuove e andare a sentire concerti di altri artisti, anche per scrivere sento sia importante prendersi il tempo per leggere. Lo ammetto, e me ne vergogno pure: avendo una vita così piena e frenetica leggo sì, ma non tanto, e la cosa mi dispiace.
Insomma come al solito ho scritto un poema per dirvi una cosa molto semplice: ho ancora 2640 cose da dirvi e saranno dei mesi molto diversi e speciali. Il blog prenderà una nuova forma autunnale che è in fase di creAzione e di lettura. Ci sentiamo presto, tanti baci!

Francesca

Ciao, mi chiamo Francesca. Sono nata il 25 febbraio e per mestiere vivo da vent'anni in un cassetto di sogni stropicciati. Le farfalle che abitano il mio stomaco passano di tanto in tanto a trovare i pensieri nella mia testa, dove vivono a forma di palloncini. Ho due cuori, uno è un battito di ciglia, l'altro un prisma con venti facce triangolari. Ho guardato a lungo uno specchio che mi ricordava quella che sembravo e non quella che ero, ma da oggi voglio navigare senza le vele. Lontano.

Articoli correlati
Il coraggio di essere antieroi

Il coraggio di essere antieroi

Sono andata al cinema (anzi, al cinemino per l’esattezza) a…

Volevo scrivere un nuovo blog

Volevo scrivere un nuovo blog

Volevo scrivere un nuovo blog da tantissimo tempo, ma avevo…

Due Galassie is meglio che Sedici

Due Galassie is meglio che Sedici

Eccomi qui di nuovo, dopo un po’, a scrivere una…

11 Discussion to this post

  1. claudio ha detto:

    Ciao Francy, bentornata sul blog, si sentiva la tua mancanza!ok allora aspettiamo buone nuove!forse vengo a Trento (ma decido una settimana prima), quest’anno ho la terza e la quinta che avevo lasciato l’anno scorso con alternativa alla religione e nel nuovo plesso dovrei avere potenziamento in quinta e geografia e musica in seconda, poi ti aggiorno, un bacio bella

  2. Stefano TS ha detto:

    Ciao Francesca, che bello rileggere i tuoi pensieri sul blog! Come sempre sei piena di idee e di creazioni, un vero e proprio vulcano in attività! Attendo con entusiasmo e impazienza le prossime novità.
    A presto,
    un forte abbraccio ❤
    Ciao!
    Stefano

  3. Davide ha detto:

    Ciao, Francesca. Un in bocca al lupo per i prossimi impegni che, sono sicuro, ti daranno ancora un monte di soddisfazioni che meriti tutte.

  4. Elena ha detto:

    Ciao Francesca, grazie per questo articolo, mi manchi tanto. Ci manchi, a tutti, non vediamo l’ora di vederti tornare con cose bellissime. Ormai sei uno dei pezzi più importanti della mia vita, so che è sdolcinato e un po’ stupido, ma è così. Anzi, è molto di più, ma ti annoierei raccontandotelo. (Stavolta non ti dico che ti voglio bene, se no ti viene il diabete) ❤️💙💚

  5. Rolando ha detto:

    Ciao francy lo sai che metti un ansia pazzesca così. Non vedo l’ora di scoprire tutte le novità che ci stai preparando.
    Tvb,
    Baci, Baci ❤

  6. Benjamin ha detto:

    Ciao Francesca e grazie. Grazie per quello che scrivi, per le tue canzoni, per il tuo sorriso. Grazie perché ogni volta che sento o vedo qualcosa di tuo mi emoziono. Grazie perché mi fai desiderare di incontrare una ragazza che mi sappia trasmettere anche solo una parte di quello che mi dai tu, un giorno. Grazie perché, nonostante sappia che rimarrá solo un sogno, continuo a sognare di poter scambiare qualche parola con te, di farmi conoscere e di apprezzarti ancora di più. È un sogno e sognare è la cosa più bella che ci sia, quindi ti ringrazio

  7. Enrico ha detto:

    mi riporti alla voglia di conquistare il mondo che avevo alla tua età. Brava!!!(ancora oggi =)

  8. Luisa ha detto:

    Bentornata con il blog Francesca, in questi mesi è mancata la lettura di tuoi nuovi scritti qui! Nice to meet you (always)! Non smettere mai di scrivere cose differenti, da vera e talentuosissima artista e persona (la numero 1). Ti auguro infinito successo per tutti i tuoi progetti e che tutti i tuoi sogni fluttuanti diventino realtà: meriti tutto ciò! Studiare contemporaneamente al conservatorio, all’università, le lingue straniere e fare mille altre cose (come scrivere canzoni meravigliose e insuperabili, fare tour dando sempre il massimo, viaggiare moltissimo…), solamente un genio può farlo: complimenti Francesca! È veramente molto bello seguiti in tutto quello che fai sempre con cuore, passione, intelligenza e sensibilità più unici che rari! 🙏 Grazie! Ciao Francesca!

  9. albino d'adda( alby peachy) ha detto:

    Tanti baci a te carissima francesca…il blog é un appuntsmento irrinunciabile per me,e sapere che in autunno riprenderai a scrivere,il cuore mi si riempie di gioia ,come in questo magico 2018…da 2640 agli instore,,ai tour,i diversi singoli,ai vlog con due tuoi like, a mille altre cose….ti voglio bene francy e non smettere mai di credere e di crescere,ricordi “senza sogni “che senso ha la vita. ..non vedo l’ ora di sentire nuovi inediti ,perche’come cantautrice sei molto speciale,la più speciale,e se poi un giorno scapperai portami con te in bolivia ,passando dalle asturie dove un tram ci attende per portarci prima alle galapagos….sei magica francy, a presto mio cucciolo di donna…😘❤💚💙

  10. Lara ha detto:

    Ti volevo solo dire che se un giorno per caso decidessi di scrivere un libro io ne comprerei 2640 copie. Buona giornata 🙂

  11. Chia ha detto:

    Ehi Franci! E’ la prima volta che commento il B)SIDE perché ho sempre il dubbio di scrivere cose idiote o che magari non leggerai, oppure che non c’entrino nulla finendo col fare brutta figura. Ma oggi ti rispondo perché è un periodo un po’ così, che mi sta portando a non temere la mia spontaneità.
    Mi piace il tuo essere vulcanica e piena di mille risorse, per me sei un esempio perché ho tante idee che vagano nella testa, solo che altrettante insicurezze mi frenano dal metterle in pratica. Tu invece sei 2640 galassie avanti!!! (Dai, hai anche cinque anni in più che fanno la differenza ahahah)
    Leggo il B)SIDE con passione e partecipazione e mi piace pensarti come a un’amica.
    E’ favoloso che una ragazza giovane riesca a fare arte come fai tu!! Io ho sempre creduto nella nostra generazione e detesto sentire gente che dice che non ci sono più i giovani di una volta… è vero in termini anagrafici, ma quanto a caratteristiche? Quelli di ieri non hanno qualcosa che abbiamo noi oggi e viceversa; io amo il passato, ma lo amo al punto che non riesco a convincermi che oggi non sappiamo essere responsabili e che non sappiamo metterci in gioco; no, cavolo, non tutti! Tu ne sei l’icona. Canti, scrivi, studi, suoni, leggi (non troppo però ;)).
    Adoro i giochi di parole che spesso utilizzi, sono una delle cose più affascinanti nella lettura e nelle lingue in generale.
    Grazie per la tua fantasia e grazie perché condividi il tuo mondo con i fans in modo così spontaneo e -anche se non ti conosco di persona, sono sicura- genuino.
    Attendo con gioia l’arrivo di nuovi pezzi musicali e non! Auguri per ogni cosa in questo 2019 (o 2641 ahah)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =

Premi "Invio" per cercare.