nel cassetto.

Menu e Ricerca

Galassie

francesca-blog-080217

È arrivato febbraio, il mio mese preferito! E lo sapete bene, c’è un calzetto di un anno fa che parla proprio di questo, ma stavolta non c’entrano il compleanno, le frittelle e gli Oscar (anche perché quest’anno Leo non c’è!), c’entra quello che c’è nell’aria, e in ballo💃. Finalmente neve, finalmente, ed ora io, che sono un nano sotto la montagna (i nerd/amanti della letteratura fantasy mi capiranno) ho la coperta giusta sopra di me e posso tenere i fiori sotto al fresco ad aspettare la primavera.

Un breve viaggio in macchina per risalire l’Altopiano alle cinque e mezza del pomeriggio quando non è ancora buio e i colori sono il viola, l’azzurro, il rosa fuso all’arancio, e questo bianco che brilla. Tutto da assorbire e da respirare. Mozart, i Sigur Rós, Spiritualized, Maria Antonietta e Battisti. E anche il silenzio. E’ tutto ciò che serve, quando ritorno. E quando riparto? Vado in una tana speciale, quella in cui è nato tutto e in cui mi ritrovo per far diventare sogni, libri, tranci di pizza, film, pezzi di giornale, lezioni di pianoforte, paesi oltreoceano, rabbia e paura delle canzoni vere, canzoni nuove che non vedo l’ora di condividere con voi.

I giochi sono iniziati!

Cose da dirvi ne avrei tante dopo un mese che non ci sentiamo, solo che preferirei già farvele ascoltare e ancora non si può! Posso però confessarvi che sono incredibilmente felice. Mi alzo presto, corro, mangio sano come vorrebbe la nonna (ma non tanto come vorrebbe lei sennò scoppio ehehe), guardo serie tv in spagnolo, studio e, soprattutto, mi fermo a parlare con un sacco di persone, che conosco e non conosco. Mi sento una spugna, una di quelle spugne tagliate a cubetti che quando sei piccolo ti danno a scuola da inzuppare nella tempera per dipingere con massima cura e dedizione, seppur con parecchia inesperienza e imprecisione, un gigantesco cartellone bianco. Mi sento così, mi sembra ogni giorno di viaggiare in aereo, di volare sopra la Sicilia, e poi camminare in una foresta con gli alberi altissimi, e ascoltare suoni, storie, il sapore di marmellata ricavata da un frutto esotico o mai provato.

Ricordo il vecchio disco, è nato con quel quantificatore esistenziale che si chiama amore, tra le rive del mare ligure e i pop corn al caramello di un cinema che proiettava Interstellar. La galassia, dove tutto è iniziato, la prima cosa, la prima cosa bella. E se uno dovesse, ancora, chiedermi cos’è l’amore, probabilmente non saprei rispondere, ma saprei dire che c’è, e che lo sento, era nel big bang (per chi c’era e se lo ricorda) ed è anche tutti i giorni in cucina quando faccio colazione.

Francesca

Ciao, mi chiamo Francesca. Sono nata il 25 febbraio e per mestiere vivo da vent'anni in un cassetto di sogni stropicciati. Le farfalle che abitano il mio stomaco passano di tanto in tanto a trovare i pensieri nella mia testa, dove vivono a forma di palloncini. Ho due cuori, uno è un battito di ciglia, l'altro un prisma con venti facce triangolari. Ho guardato a lungo uno specchio che mi ricordava quella che sembravo e non quella che ero, ma da oggi voglio navigare senza le vele. Lontano.

Articoli correlati
Una storia

Una storia

Esco dal conservatorio un martedì mattina come tanti. Manca sempre…

Analogica

Analogica

Questo blog forse non rispetta i criteri della concentrazione spasmodica…

wo-man

wo-man

Rieccoci. L’incipit di questo blog è stato modificato all’incirca sessantaquattro…

23 Discussion to this post

  1. Alana scrive:

    Siamo stelle in esplosione in mezzo a questo grande universo <3

  2. claudio scrive:

    Ciao spugnetta dolce, pardon Francesca Costanza, febbraio è anche il mio mese preferito sia per il compleanno mio,( giorno 26, vedi tu) a per l’inverno lo associo a qualcosa di romantico e tenero come la neve!aspettiamo nuove canzoni (ieri c’eri anche tu nella sigla del festival)!quanto a Sanremo 2017 spero non escludano Ron e tifo Chiara e Gabbani (se non vanno in finale non lo seguirò)

  3. Stefano scrive:

    Ciao Francesca, scusa il gioco di parole ma sono incredibilmente felice che sei incredibilmente felice! E poi non vedo l’ora di sentire le tue nuove “creazioni” anche se ci sarà da aspettare un po’…
    Intanto ho sentito Tu Sei Una Favola ed è bellissima, soprattutto il testo che secondo me da tanta energia positiva. Non vedo l’ora che sia disponibile per acquistarla e scaricarla per ascoltarla a più non posso! 😊
    Grazie per il like alla foto che ho postato su Istagram (sei sempre così gentile) dove sei con il maestro Vessicchio ma proprio mi mancate a questo festival di Sanremo.
    Ora ti saluto, grazie di tutto e a presto.
    Un abbraccio
    P.S.: quanto vorrei essere uno di quei sconosciuti con i quali ti fermi a parlare…uno dei miei sogni è quello di scambiare un giorno due parole con te, anche solo 5 minuti…🎈

  4. GiovanniC scrive:

    Bellissimo! Non vedevo l’ora di leggerti sta sera! È non vedo l’ora di ascoltare ciò che hai in servo per noi!
    Sai anche per me questo periodo è speciale, perché è passato un’anno, forse addirittura un’anno esatto, dove ho scoperto te! È no… Non parlo di San Remo, parlo di un periodo della mia vita dove ero riuscito dopo tanto tempo a lasciar andare una cosa, e quando questa cosa se ne è andata, (naturalmente) per caso ci sei entrata tu!… Prima con l’amore esiste, poi 25 febbraio, poi con San Remo e poi ecc…ecc…
    Si! Un’anno fa la mia vita è cambiata e un’anno fa ho sentito la libertà!
    Francesca sei speciale, ti auguro buona fortuna per il tuo progetto e grazie!

    P.S. finalmente la neve!!!

  5. Rolando scrive:

    Finalmente è tornato il blog non vedo l’ora di ascoltare il nuovo album❤❤sono certo che è pieno di magia pura❤❤

  6. Massimiliano scrive:

    Si è proprio bello febbraio,in lontananza si sentono gia i profumi di una primavera ci incombe,anche se qui di neve a dire il vero non che ce ne sia,ma il bello é anche quello di muoversi per andare a cercarla verso le montagne del mio luogo! E in attesa delle nuove canzoni ti auguro un felice febbraio!Poi chissà ……

  7. Davide Fazio scrive:

    Ciao Francesca, contento di rileggerti ancora una volta.. In bocca a lupo per il tuo prossimo disco in uscita. Ho notato che nell’ultimo periodo nomini spesso la Sicilia, ce l’hai nel cuore ormai.. tra una pausa e l’altra che aspetti a venire allora? Alla prossima. Davide 🙂

  8. Sceglite scrive:

    Magari non ci incontreremo mai fisicamente noi due… ma sono certa che quel qualcosa a noi umani ancora sconosciuto ci ha già dato quel brivido, quella sensazione indefinita e quella percezione di conoscenza che solo chi chiudendo gli occhi e ha viaggiato nello spazio infinito può comprendere…

  9. love is better scrive:

    ciao fra… galassiosa 😛
    Respiri piano per non far rumore
    ti addormenti di sera
    e ti risvegli con il sole
    sei chiara come un’alba
    sei fresca come l’aria.
    Diventi rossa se qualcuno ti guarda
    e sei fantastica quando sei assorta
    nei tuoi problemi
    nei tuoi pensieri.
    Ti vesti svogliatamente
    non metti mai niente
    che possa attirare attenzione
    un particolare
    solo per farti guardare.

    Respiri piano per non far rumore
    ti addormenti di sera
    e ti risvegli con il sole
    sei chiara come un’alba
    sei fresca come l’aria.
    Diventi rossa se qualcuno ti guarda
    e sei fantastica quando sei assorta
    nei tuoi problemi
    nei tuoi pensieri.
    Ti vesti svogliatamente
    non metti mai niente
    che possa attirare attenzione
    un particolare
    per farti guardare.

    E con la faccia pulita
    cammini per strada
    mangiando una mela
    coi libri di scuola
    ti piace studiare
    non te ne devi vergognare.

    E quando guardi con quegli occhi grandi
    forse un po’ troppo sinceri, sinceri
    si vede quello che pensi,
    quello che sogni….

    Qualche volta fai pensieri strani
    con una mano, una mano, ti sfiori,
    tu sola dentro la stanza
    e tutto il mondo fuori.

    non si può smettere mai di cercare e amare ub fiocco di neve che non si riesce a trovare …..<3 ….<3

  10. Albino d'adda scrive:

    finalmente febbraio,e gia’ non vedo l’ora arrivi marzo,,,,finalmente la neve,finalmente ballerina,finalmente il tuo compleanno,finalmente il giorno successivo quello della mia roberta,,,,a proposito di amore,in questo momento se ti dicono cosa e’ l’amore con te,tu non sapresti rispondere,invece per me ,se mi dovessero fare la stessa domanda direi ,l’amore mio sei tu,il mio amore artistico,la mia vita artistica,e poi….tutti insieme a fare colazione,ricordando cosa era il big bang.l’inizio di tanto amore(scientifico)…..ci sentiamo a marzo

  11. GiovanniC scrive:

    Ciao, ti ho appena vista a che tempo che fa, purtroppo sono arrivato un po in ritardo, ma comunque in tempo per sentirti parlare del film al quale stai lavorando, per sentirti parlare di san remo… Volevo dirti anche se sembra scontato, che sei bellissima, hai un sorriso stupendo e poi hai detto le parole giuste, quelle che arrivano al cuore. Qualche volta ti sento, e mi dispiace di non trovare più coraggio

  12. GiovanniC scrive:

    E anche.. Io non ti dico tutto questo solo per aiutare te, ma anche perché tu sei importante per me
    (Se vuoi puoi non pubblicare gli ultimi 2 commenti)

  13. love is better scrive:

    buon sanvalentino <3

  14. claudio scrive:

    Mi ha fatto tenerezza la tua commozione autentica con il groppo in gola ieri sera da Fazio, sei troppo dolce Francesca, non perdere mai questa tua spontaneità!bello anche il passaggio di consegne tra te e Gabbani

  15. GiovanniC scrive:

    Buon San Valentino! Ti faccio gli auguri perché credo che questa non sia solo la festa dei fidanzati, ma anche di tutti gli innamorati!
    È uscita anche una canzone che aspettavo da un po’, ma effettivamente non poteva essere pubblicata un giorno migliore. Love Exists <3
    P.S. Amy avrà anche la super voce, ma tu la interpreti moolto meglio
    Ti voglio bene

  16. ClaudioA scrive:

    E per suggellare quel disco è arrivata a confermarti che “l’Amore esiste” anche una cantante americana che io amo! Che so che entrambi amiamo!! 😍
    Sono felice che tu sia felice e come sempre mi piacerebbe essere lì con te ad accompagnarti. Comunque ti seguiremo anche in questo periodo di registrazione e ricorda che per qualunque cosa (anche un consiglio 😜) noi siamo qui …..e su facebook, twitter, snapchat, dove vuoi 😉: i Peachiers sono sempre con te.

  17. L’amore, Interstellar ed un nuovo disco. La mia professoressa avrebbe detto “troppa ciccia al fuoco” per poter scrivere un post corto e , possibilmente, non noioso. Quindi mi soffermo sull’amore. Dici spesso di non sapere cosa sia, riferito -ovviamente – ad una persona. Se ti può consolare, non lo sappiamo neppure noi, ben più navigati per una mera questione anagrafica. L’amore è difficile e fuori dal nostro controllo proprio perchè, chiaramente, richiede due “giocatori”. Bella roba, non trovi? Le persone, poi, ne hanno talmente paura che, appena ne scorgono uno, si sciolgono come neve al sole. E non è una questione anagrafica: potrei farti la comparazione di due situazioni (una recente) con il medesimo infausto finale. Hanno paura, ti dicono – anzi pretendono – di esserci nella tua vita, salvo poi scappare con la coda tra le gambe senza prendersi neanche la responsabilità di ammettere la loro debolezza. Senza, in conclusione, il tanto temuto confronto. Tornando a noi, sono certo che il disco sarà una bomba e non vedo l’ora di recensirlo.

  18. GiovanniC scrive:

    Auguri Francesca! 🎈 oggi probabilmente andrò a vedere Ballerina 🙂

  19. Stefano scrive:

    Ciao Francesca, oggi è il 25 febbraio e volevo innanzitutto farti tantissimi auguri di Buon Compleanno! 🎉🎈 Più o meno un anno fa postavi su questo blog un bellissimo pensiero riguardo il numero 2. Ora che di anni ne compi 22 voglio augurarti di cuore di vivere tutte le cose e le sensazioni belle del 2, del secondo, un augurio “al quadrato” per le 2 decine e 2 unità di anni compiuti.
    Con tanto affetto a te che con la tua musica e i tuoi pensieri mi dai tanto.
    Stefano

  20. claudio scrive:

    Buon compleanno, Francesca carissima!un abbraccio e un augurio speciale da un fan nato il il 26 febbraio (qualche annetto prima di te, però) ti voglio bene, auguri sinceri

  21. Paolo scrive:

    Lettera a Francesca

    25 Febbraio, 22 anni.

    Metto un ciocco di legno nel caminetto sopra le braci forse troppo deboli.

    La matita tra le dita danza su carta Florentia disegnando parole che sembrano musica.

    Te la vorrei spedire questa volta ma non conosco il tuo indirizzo.

    Potrei lasciarla sul Ponte degli Alpini, come un messaggio in bottiglia e chissà, forse un giorno, ti arriverebbe comunque.

    “Dock of the bay” nasce da un solco a spirale, avvolge la stanza e mi porta a pensare, a viaggiare ed ancora una volta la magia si compie.

    Penso allo slogan “Più ponti meno muri” che hai portato con un seme in Europa.
    Già, quell’ Europa che invece oggi erige muri, recinzioni, nuove barriere fisiche oltre che ideologiche: Ungheria, Austria, Slovenia, Macedonia, ma anche Serbia e Croazia divise da tante differenze e ora unite nella decisione di costruire un muro ai confini meridionali.

    Schengen ce la farà ?

    Sento un rumore accanto a me, mi volto e scopro che il ciocco che avevo messo nel camino si è acceso, quelle piccole braci quasi spente ce l’hanno fatta e ora la fiamma danza al ritmo di “Try a little thenderness”. Le ombre sulla parete affascinano, il calore mi avvolge e mi dona serenità, speranza e convinzione che l’amore e la fratellanza, come quelle piccole braci, riusciranno a rischiarare la notte del mondo.

    La musica sfuma, la puntina si solleva dal disco e si mette a riposo e io sono pronto a sognare ancora.

    Buon compleanno Costanza e Buona Vita!

    Scrivimi, la mia mail la conosci.
    Oppure lancia un messaggio in una bottiglia “social”, chissà…

  22. GiovanniC scrive:

    Visto Ballerina, sabato 25 Febbraio a Bassano del Grappa 🙂 Mi sono rivisto in diversi punti, è un film che ti da speranza

  23. AnthonyP scrive:

    Ciao, Francesca! Sono dagli Stati Uniti, mi scusi per il mio italiano. Grazie per la tua musica questa ho ascoltato da oltre di mari. Mi spero andrai suonare qui un giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Premi "Invio" per cercare.