B)SIDE

Menu e Ricerca

Ειρήνη

selfie

Mia cugina si chiama Irene e Irene vuol dire pace. Lei infatti ti trasmette questo: pace, calma, serenità. Negli occhi proprio, gli occhi sono neri e profondi, come un oceano, e tu li guardi e ci nuoti dentro e stai bene. Ha i denti bianchi e sorridenti che sembrano tasti d’avorio sul pianoforte e profuma di anice stellato.

È nata nel 1997 ma a volte penso che venga da un futuro antico. Sembra un po’ Pocahontas, un po’ una donna di Gauguin. Forse viene dall’Isola di Pasqua.
Io e lei siamo unite da quattro cose dalla nascita: Un raggio di sole di Jovanotti, la marmellata di more del bosco dietro casa, l’albero azzurro e la ginnastica artistica. Quattro cose che se ti uniscono dalla nascita ti uniranno per sempre, nei secoli dei secoli. Perché per il resto, non abbiamo troppe cose in comune nei tratti, lei è cacao, io sono latte, ma ci capiamo sempre su tutto.

Sabato sera mi è arrivato un suo messaggio che mi ha trafitto il cuore. Lo ha fatto sanguinare di gioia e io non sapevo cosa dire. Cosa risponderle. Ero nell’ansia più totale per la finale di Sanremo che avrei dovuto aprire io esibendomi per prima, ma quando ho letto queste parole è rimasta una lacrima dentro di me come una goccia che pende e non cade più. “She’s the tear that hangs inside my soul forever”.

Un grandissimo in bocca al lupo per stasera Cuggi❤
Ieri, quando la ragazzina a cui faccio ripetizioni mi ha detto che questa sera ha una gara di ginnastica con la Fides, mi sei proprio venuta in mente e ho pensato che le sfide nella vita cambiano, che si va un po’ più avanti e che il tuo di sicuro è stato un passo enorme, quasi come un super salto avanti teso con rotazione. Ma alla fine stasera avrai comunque le gambe che tremano e le mani sudate, i capelli in ordine ma il cuore a mille e cercherai di trovare un qualche tipo di equilibrio, come in punta di piedi su una trave. Allora, forse, niente è cambiato poi così tanto, da qualche parte siamo ancora ragazzine emozionante davanti ai nostri primi giudici. In questa sfida l’emozione non la provi solo tu ma la trasmetti a qualcun’altro, ma, come in quelle gare di ginnastica, ciò che conta dell’esperienza di Sanremo sono i ricordi che porterai con te e che regalerai ad altri.
Sono sicura che darai il massimo, come hai sempre fatto in tutto quello per cui ti sei messa in gioco.

Francesca

Ciao, mi chiamo Francesca. Sono nata il 25 febbraio e per mestiere vivo da vent'anni in un cassetto di sogni stropicciati. Le farfalle che abitano il mio stomaco passano di tanto in tanto a trovare i pensieri nella mia testa, dove vivono a forma di palloncini. Ho due cuori, uno è un battito di ciglia, l'altro un prisma con venti facce triangolari. Ho guardato a lungo uno specchio che mi ricordava quella che sembravo e non quella che ero, ma da oggi voglio navigare senza le vele. Lontano.

Articoli correlati
Lettera di un Walkman allo Streaming

Lettera di un Walkman allo Streaming

Caro Stream, Probabilmente non leggerai fino alla fine questa lettera.…

B)SIDE

B)SIDE

Benvenuti nel blog numero ZERO, che formalmente non è il…

Una cosa

Una cosa

Ciao lettore di blog, di cassetti, di calzini, di quello…

10 Discussion to this post

  1. Luigi scrive:

    Perché non fai un altro in-store a Lamezia Terme (CZ)? Rende (CS) è troppo lontana, mentre Lamezia è una zona centrale della Calabria, sia geograficamente sia per i trasporti! 🙂 Se lo facessi di sabato sarebbe fantastico! 🙂 With Love… <3

  2. Luigi scrive:

    Sei bravissima… Mi affascini sempre di più e non vedo l’ ora sempre che sia mercoledì per leggere il tuo blog, facendolo sempre con un’emozione che fa pulsare il cuore per la gioia! T.V.B.

  3. Emanuele scrive:

    Mamma mia Michi, sei una persona fantastica. C’è davvero qualcosa dietro la voce di per sè straordinaria. Complimenti!

  4. Claudia scrive:

    Ciao Francesca 🙂 ti seguo da un po e volevo dirti che mi emoziono sempre quando canti! Sembri una persona umile e pura che fa ciò che fa semplicemente perché le piace e la appassiona. Scrivi cose fantastiche, i tuoi testi mi piacciono molto. Io sono di Bari, spero di riuscire a venire all’instore di Casamassima, un bacio?.

  5. Rita scrive:

    Ciao Francesca! Non vedevo l’ora che tornasse l’appuntamento del mercoledì sera, amo leggere le cose che condividi con noi, i pensieri che ti frullano per la testa. Ogni volta mi confermano che bella persona sei, grazie infinite. Ne approfitto per farti tanti complimenti per il tuo campeggio, ci hai regalato una settimana fantastica.. una vera figata ? Durante il festival hai scritto sui social ‘quest’avventura é un dono ed é un dono poterla condividere con voi’, beh mi sento di dirti che il nostro grande dono é la passione che metti in tutto quello che fai, sono i tuoi occhi che brillano emozionati e il tuo sorriso da ragazza innamorata della vita. GRAZIE! <3

  6. Itea scrive:

    Emozionarsi e’ aprire i cassetti del cuore e condividerne il contenuto con anime belle,pulite,sincere…..sei brava,Francesca…esprimi bellezza.Pur avendo 48 anni,apprezzo molto le tue note,sia quelle musicali,che quelle del cuore.Buon volo?

  7. Gabriele scrive:

    Ciao Francesca, sono prossimo ai miei vent’anni, leggo e rileggo questi fantastici racconti ed oltre ai semplici complimenti, ti dico GRAZIE.
    Grazie perché fai vedere la Vita da tutti i dettagli, da ogni piccola sfumatura, dietro la tua voce c’è una persona dolce, sincera e spontanea.
    Grazie!

  8. Cristina scrive:

    Ti ascolto ti guardo e non mi stanco mai, ho 42 anni e tu avendo solo 20 hai fatto è farai cose straordinarie. Lo so che sei attorniata da tantissime persone che ti vogliono bene, per me sarebbe una grande emozione se mi mandassi solo un cuore ♥. Non vedo l’ora di rivederti in qualche concerto a Torino o in qualche untore. Quando eri venuta é stato bellissimo. Ti abbiamo goduta a pieno pochi ma buoni. Non cambiare mai un abbraccio dalla più bella delle colonne sonore, tu! Cristina e le mie bimbe Alanis e mi Malika.

  9. Sole scrive:

    Ciao Francesca, innanzitutto ti faccio i miei complimenti, sei eccezionale! Volevo segnalarti il post di una ragazza sul suo blog, è bello che ormai tu stia arrivando proprio a tutti per quello che sei. Mi ha commosso molto e immagino possa accadere lo stesso con te… https://ilbuioltreleciglia.wordpress.com/2016/02/22/del-male-minore-e-di-come-sto-di20-ando/ continua così, come dice lei a “Donare”.

  10. Alessandra scrive:

    Ciao Francesca,prima di tutto congratulazioni per il secondo posto a Sanremo (a proposito del 2) ti seguo da circa un anno e mezzo e quando ho saputo che saresti andata al Festival ho subito pensato che grazie alle emozioni che trasmetti saresti arrivata sul podio. Mio padre diceva che chi arriva tra i primi tre cambia ma ho sempre saputo che tu non l’avresti fatto, perché sei una persona umile e non ti saresti mai montata la testa. Un bacio
    Alessandra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Premi "Invio" per cercare.